.
Annunci online

Dammi tre parole. Se non sono buone, meglio tre carote
post pubblicato in NOTE PER GLI AMICI, il 8 luglio 2008
Uno dei compiti dell’etica dovrebbe essere quello di restituire alla parola il suo potere taumaturgico. Contro un uso selvaggio o inconsistente, l’etica dovrebbe provvedere a una rimaterializzazione della parola, a un recupero della sua natura di farmaco nella doppia accezione di veleno che uccide e e balsamo che guarisce. Recupero della parola in senso etico vuol dire anche ricondurre alla luce il naturale legame che corre tra essa e i fatti, tra le promesse verbali e il loro mantenimento nei comportamenti. Ogni parola che possa dirsi tale, vale come promessa mantenuta prima ancora di essere data. In alternativa, carote.

(Sorrento, 7 agosto 2007)



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. parole etica

permalink | inviato da Max Maraviglia il 8/7/2008 alle 23:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Letteratura tralfamadoriana
post pubblicato in LE PAROLE DEGLI ALTRI, il 2 giugno 2008
Billy chiese se c’era altra roba da leggere. “Solo romanzi tralfamadoriani che lei, temo, non potrebbe capire” disse l’altoparlante sulla parete: “Lasci che ne legga uno, in ogni modo”. Così gliene misero davanti parecchi. Erano piccole cose. [...] Billy non era capace di leggere in tralfamaldoriano, naturalmente, ma poteva vedere almeno com’erano scritti: gruppetti di simboli separati da stelle. [...] “Ogni gruppo di simboli è un breve messaggio urgente che descrive una situazione, una scena. Noi tralfamaldoriani li leggiamo tutti in una volta, non uno dopo l’altro. Non c’è alcun rapporto particolare tra i messaggi, se non che l’autore li ha scelti con cura in modo che, visti tutti insieme, producano un’immagine della vita che sia bella, sorprendente e profonda. Non c’è principio, parte di mezzo o fine, non c’è suspence, né morale, né cause ed effetti. Quella che amiamo nei nostri libri è la profondità di molti momenti meravigliosi visti tutti in una volta”.

Kurt Vonnegut, Mattatoio n.ro 5, Feltrinelli, 2006


Si può immaginare una letteratura più eticamente alta di questa?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. letteratura etica

permalink | inviato da Max Maraviglia il 2/6/2008 alle 3:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
Sfoglia giugno        agosto
il mio profilo
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca