.
Annunci online

Rubarsi le idee (nota per l’amica Giulia)
post pubblicato in NOTE PER GLI AMICI, il 18 novembre 2008
I confini di titolarità delle idee sono alquanto labili. Spesso attribuisco ad altri pensieri o idee che, probabilmente, io stesso ho partorito, ma anche viceversa. Non credo abbia molta importanza: nessun uomo intellettualmente equilibrato credo si possa arrogare la titolarità assoluta di un’idea. Le idee sono venti, correnti che attraversano i tempi, scompigliano talvolta, distruggono, rinfrescano o passano senza nulla ferire. Il merito di un autore – se mai ne abbia uno -  sta solo nell’averle colte, coltivate e restituite sotto forma appropriata all’epoca di appartenenza. Nemmeno Kant ha inventato nulla di nuovo. Quanto ai plagiari – quelli veri, puri – sono una pregiata minoranza, e si nascondono molto bene. Spesso sono nomi illustri.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. idee plagio

permalink | inviato da ubumax il 18/11/2008 alle 21:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Finale dal Corale In-finito per Filippo Bruno
post pubblicato in SUL TEATRO DI FORMAZIONE, il 31 marzo 2008
(...)

VOCE 8 gira intorno lo sguardo, verso gli altri, in un silenzio generale che attanaglia i commensali. I pedanti fanno gesti come grattarsi il collo, toccarsi i baffi o la bocca, lisciarsi la fronte. Il silenzio è insopportabile. VOCE 4 solleva lentamente il braccio poi fiero si alza quasi repentino, apre la bocca a spezzare il silenzio ma resta congelato a mezz’aria dal suono di un campanellino. VOCE 7 annuncia solenne

VOCE 7: La cena è servita

Il quadro si scioglie. Tutti i commensali indossano allegri un fazzoletto, poi di nuovo s’irrigidiscono, attendono un segno per iniziare il loro gozzovigliare.



VOCE 11: Bene signori, apprestiamoci a consumare questa cena e a gioire di questa bella compagnia.

I commensali si “lanciano” sui loro piatti ma un colpo di tosse di qualcuno richiama la loro attenzione sul cardinale Cristoforo che sta con le mani incrociate e sussurra una preghiera. Quindi si fermano, aspettano impazienti il segno della croce del cardinale, poi attaccano rumoreggiando ritmicamente.

VOCE 11: Allora, Bruno, dicono che le sue idee abbiano un che di atipico e inquietante…

VOCE 8: Le mie idee sono quelle di un uomo che cerca di pensare con la propria testa…

VOCE 4: Sarebbe meglio ascoltare le voci dei maestri…

VOCE 8: Io ascolto le voci di chiunque dica qualcosa di sensato, ma non credo che esistano maestri.

CORO: (disapprovazione) Ohhh…

VOCE 8: Non in senso assoluto, intendo. Ciascuno può essere maestro e allievo a un tempo…

VOCE 11: Bruno, perché tanta reticenza a riconoscere ogni forma di autorità?

VOCE 4: Lei sembra non temere niente!

VOCE 8: Temo la stupidità dei pedanti, di quelli che dicono senza sapere di cosa parlino…

VOCE 4: (rivolgendosi agli altri) Lui invece sa di cosa parla! E allora non teme!

VOCE 8: Se tutti dovessero temere ed evitare di dire ciò che pensano, nessuno avrebbe mai tentato opere degne e niente d’egregio si sarebbe mai realizzato.

VOCE 4: Ed è per questo che lui non teme!

VOCE 1: Ma chi si crede di essere?

VOCE 8: La provvidenza degli Dèi manda di tanto agli uomini alcuni Mercuri che portino un po’ di luce, benché sappiano in anticipo che questi non saranno accolti per niente o saranno male accolti.

VOCE 11: Lei dunque sarebbe un… Mercurio?

VOCE 8: Sono un uomo libero, che cerca di pensare secondo ragione, l’ho già detto. E se questo può servire da esempio, ben venga.

VOCE 4: La ragione, la ragione… ma se ciò che lei va affermando contrasta con le più consolidate dottrine accettate e condivise dai più grandi sapienti, mi dice lei di che ragione stiamo parlando?

VOCE 8: La verità è che vari uomini hanno varie opinioni; diversi dicono cose diverse; quante sono le teste, tanti sono i pareri.

VOCE 11: E tante le voci. Perciò i corvi gracchiano…

VOCE 9: … i cuculi fanno cucù…

VOCE 2: i lupi ululano…

VOCE 4: i maiali grugniscono…

VOCE 6: le pecore belano…

VOCE 5: i buoi muggiscono…

VOCE 7: i cavalli nitriscono…

VOCE 11: gli asini…

CORO: (violento, verso VOCE 8) ragliano! (riso sguaiato)

VOCE 8: (a voce alta, per sovrastare l’onda di riso sarcastico del Coro) È turpe, disse Aristotele, rispondere a chiunque faccia domande; i buoi muggiscano ai buoi, i cavalli nitriscano ai cavalli, gli asini raglino agli asini!

VOCE 1: Bruno! Mi meraviglio di lei! Se, come lei spesso ha detto, il tutto si lega al tutto, per qual motivo mai un bue non dovrebbe muggire a un usignolo, o un cavallo nitrire a un porcello! E se un giorno un somaro imparasse a gloglottare dal confronto col tacchino, sarebbe forse per lei un gran male?

VOCE 8: È un’ipotesi che non ho considerato…

VOCE 1: E allora suvvìa non sia così rigido! Si rilassi, e asperga pure le sue perle ai porci!

VOCE 8: Perché dovrei?

VOCE 1: Lo ha mai fatto?

VOCE 8: Perché dovrei?

VOCE 1: Perché così potrebbe magari scoprire che i maiali hanno un talento particolare nel realizzare collane di perle! Oppure che una dieta a base di perle piuttosto che di pastone potrebbe migliorare la qualità delle carni suine!

VOCE 8: È un’idea davvero cretina.

VOCE 1: È un’idea libera da pregiudizi. Non è lei il primo a dire che si deve pensare con la propria testa?

VOCE 8: Non intendevo questo!

VOCE 1: Bruno, lei si prende troppo sul serio...

Nel silenzio che segue quest’ultima battuta ciascuna voce del coro, alzandosi, volge la propria scodella verso il basso, lasciando “scrosciare” le perle in esse contenute. VOCE 8, seguendo l’esempio degli astanti, dopo essersi guardato intorno, farà lo stesso. Buio.

(da Frammenti di un Corale In-finito per Filippo Bruno, Laboratorio di scrittura delle Officine Teatrali Liceo Artistico, Napoli, 2006 – Progetto di rete Bruno a Teatro: la rappresentazione delle idee)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. teatro idee

permalink | inviato da ubumax il 31/3/2008 alle 14:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia ottobre        dicembre
il mio profilo
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca