Blog: http://cantieristupore.ilcannocchiale.it

Le solide ragioni dell’ottimismo

Pangloss insegnava la metafisico-teologo-cosmostoltologia. […] «È dimostrato» diceva «che le cose non possono essere altrimenti, poiché, in quanto tutto è fatto per un fine, tutto è per il fine migliore. Notate che i nasi sono stati fatti per reggere gli occhiali, e noi abbiam bene degli occhiali. Le gambe, visibilmente, sono costituite per le calze. Le pietre sono state formate per essere tagliate e far castelli, e monsignore ha ben un bellissimo castello: il maggior barone infatti della provincia, dev’essere il meglio alloggiato; e i maiali essendo fatti per essere mangiati, noi mangiamo del porco tutto l’anno: conseguentemente coloro i quali han preferito che tutto è bene, hanno detto una stoltezza; bisognava dire che tutto è per il meglio.»

Voltaire, Candido, Parigi, 1759.


Allo stesso modo in cui il denaro è fatto per fare ricchezza, la produzione per sostenere il PIL e le malattie per sostenere i medicinali (l’elenco delle buone ragioni e dei fini migliori è alquanto lungo).

mm


Pubblicato il 31/5/2008 alle 23.18 nella rubrica LE PAROLE DEGLI ALTRI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web