Blog: http://cantieristupore.ilcannocchiale.it

Per completare il discorso di Darwin

Il perfezionamento della specie non consiste in altro che non sia il miglioramento delle sue attitudini fisiche, intellettuali e morali. Il primo di questi miglioramenti fa sì che il soggetto diventi capace di sopravvivere e di mantenersi nelle condizioni di sopravvivenza più diverse. Il secondo, che diventi capace di risolvere i problemi che gli vengono posti, per quanto difficili possano essere. Dal punto di vista conoscitivo, i problemi più difficili sono quelli la cui risoluzione richiede l’integrazione o l’armonizzazione delle premesse più eterogenee. L’intelligenza aumenta con l’aumento delle capacità di porre in relazione gli elementi più lontani tra sé. Il terzo ed ultimo miglioramento consiste nel diventare capaci di armonizzare gli stati dell’anima più strani e contrapposti.

Ignacio Gomez de Liano, Sul Fondamento, Mondadori, 2003, p. 89.

Pubblicato il 4/8/2008 alle 23.18 nella rubrica LE PAROLE DEGLI ALTRI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web