Blog: http://cantieristupore.ilcannocchiale.it

Rubarsi le idee (nota per l’amica Giulia)

I confini di titolarità delle idee sono alquanto labili. Spesso attribuisco ad altri pensieri o idee che, probabilmente, io stesso ho partorito, ma anche viceversa. Non credo abbia molta importanza: nessun uomo intellettualmente equilibrato credo si possa arrogare la titolarità assoluta di un’idea. Le idee sono venti, correnti che attraversano i tempi, scompigliano talvolta, distruggono, rinfrescano o passano senza nulla ferire. Il merito di un autore – se mai ne abbia uno -  sta solo nell’averle colte, coltivate e restituite sotto forma appropriata all’epoca di appartenenza. Nemmeno Kant ha inventato nulla di nuovo. Quanto ai plagiari – quelli veri, puri – sono una pregiata minoranza, e si nascondono molto bene. Spesso sono nomi illustri.

Pubblicato il 18/11/2008 alle 21.17 nella rubrica NOTE PER GLI AMICI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web